Categoria: Tag:

100.00

Macchina da scrivere Olympia, prodotta negli anni ’60 in Germania Ovest, è un pezzo storico vintage, completo di custodia e nastri. Funzionante e in ottime condizioni, sebbene il nastro richieda un intervento e la custodia sia rovinata. Appartenuta a una scrittrice, ha una tastiera QZERTY italiana in avorio, con dettagli verde turchese. I difetti estetici testimoniano il suo ampio utilizzo, ma non ne intaccano la forza del design. Questo modello è uno degli iconici prodotti Olympia, sinonimo di affidabilità e resistenza. Acquista ora questo pezzo storico!

Scopri di più il vintage shop online del Triciclo Selection!

1 disponibili

È disponibile un servizio di spedizione a domicilio. ACQUISTA ONLINE con un servizio di spedizione a domicilio O ritira presso il nostro shop in Via Cavalieri di Vittorio Veneto 14 a Bergamo durante gli orari di apertura:
• Lunedì dalle ore 9:00 alle 13:00
• Martedì mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 14:30 alle 18:00
• Sabato dalle ore 9:00 alle 12:30 e dalle ore 14:30 alle 18:00

Descrizione

Questo modello degli anni ‘60 prodotto nella Germania Ovest è completo di custodia e nastri di inchiostro di colore nero e rosso. Funzionante ancora oggi e in ottime condizioni, si specifica però che il nastro è da sistemare e che la custodia è rovinata e non si chiude correttamente. A raccontarcene la storia è stata la proprietaria, scrittrice che ha abbandonato la macchina da scrivere solo dopo l’avvento dei moderni blog. Il marchio nasce nel 1903 a Berlino e cambia successivamente nome in Optima perché cade sotto il controllo dell’Unione Sovietica. Viene fondata nuovamente nel 1948 e la produzione continua fino al 1992. Il Monica è uno dei modelli più popolari, usato anche da Hitchcock in “Marnie”. Questa presenta la tastiera QZERTY, progettata quindi per il mercato italiano, in colore avorio con tre pulsanti verde turchese. La custodia è invece beige e tortora. I difetti estetici che mostra ne attestano l’ampio utilizzo che ne è stato fatto, l’affidabilità e la resistenza, e non intaccano la forza del suo design. Dimensioni 35x36x20 cm Speciale storie di Triciclo! Le macchine da scrivere Olympia hanno fatto la storia della scrittura internazionale. Erano l’equivalente della Mercedes Benz ed erano prima popolari tra gli sceneggiatori di Hollywood, oggi un must nelle collezioni private. Il marchio nasce nel 1903 a Berlino e cambia successivamente nome in Optima perché cade sotto il controllo dell’Unione Sovietica. Alcuni dipendenti della fabbrica, però, riescono a fuggire portando con sé i migliori campioni e progetti di alcuni dei modelli più importanti per fondare nuovamente l’azienda nel 1948, dove la produzione continuò fino al 1992. A raccontarci la storia di questo modello è stata la proprietaria, scrittrice che ha abbandonato la macchina da scrivere solamente dopo l’avvento dei moderni blog. Si tratta di uno dei modelli più popolari, usato anche da Hitchcock in “Marnie”. Chissà, forse potrebbe trattarsi di uno dei campioni sfuggiti alla DDR negli anni della Cortina di Ferro…
TricicloBergamo
Invia WhatsApp